Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tesoro’

 

Ieri notte

quando ragnatele di ansie tristi e soffocanti

il mio Sonno scheggiato

Morfeo vinto

da umida angoscia strisciante

 

Ho pensato a te.

 

 

Bellezza di occhi sinceri

il modo di guardarci dentro

senza dire niente.

 

 

Ho sentito.

 

Le tue mani

Adoro

suonare leggere la mia pelle nuda.

 

 

Le tue

tenere, intorno al mio viso

quasi piango di Gioia

 


Sei Tu

il modo in cui mi vuoi

ritmo

i nostri passi sull’asfalto

sussurri il mio nome

espressioni buffe

 

e ho Sorriso

sì.

 

 

La strada del tuo odore

Io Amo

oziare nell’incavo del nostro collo

brividini

i tuoi Baci.

 

 

Non è mai stato così

lo so

Non mi sono mai sentita così

a posto

con me stessa.

 

 

Come se potessi lasciare fuori

semplicemente

quelle cose orribili

che mangiano da dentro

 

 

Posso chiudere il cancello alle spalle

percorrere il vialetto alberato

il Nostro Sogno

perdere le dita nel pelo soffice e striato

Abercrombie, il suo nome

infilare le chiavi nella toppa e

aprire la Porta di Casa

 

 

Ieri notte ho trovato l’antidoto

Ho pensato a te.

 

La Mia Clessidra

la Sabbia calda e setosa

l’unica a cullarmi e darmi conforto.

 

 

Ora provo a rifarlo

Voglio

addormentarmi nel pensiero di Te.

 

Annunci

Read Full Post »

 

Mi sono svegliata in un Sogno di Ghiaccio
Amore Mio,
un Giorno di brezza gelata che abbaglia occhi spenti.

 

Al principio di un sentiero
Amore Mio,
una lingua sinuosa che attraversa scheletri di bosco, nell’eco silenzioso dell’Inverno.


Stupende Tristezze d’Oro giocano fra il Cielo e le dita della Terra.
Il timido calore taglia fiocchi di nuvole schioccanti
e mentre cerco di seguirle

gli scarponi affondano, mordendo marciapiedi di candore.


Dove sei Amore Mio?


C’è un sussurro nell’Aria quieta,
un Azzurro Sincero,
un Odore di Freddo che pizzica e taglia il respiro.


E’ così Vasto e Brillante
Amore Mio,
perchè non sei qui con me?


Ferma ad ascoltare questo Mondo Ghiacciato
resto,
mentre il lento planare di piccole ali scure cercano cibo.


E’ così Bello e Terribile
Amore Mio
che il mio lento osservare prende forma di un diamante sul viso.


No
non sono triste,
c’è troppa Luce
E ho appena fatto metà del percorso.


Due taglienti fessure azzurre si sporgono e fissano curiose.
Vorrei vivere come loro
penso.
Vorrei essere quella Vita,
restare qui per sempre e aspettare la Primavera.
L’Estate
e poi ancora l’Autunno e a capo.


Ma dove sei Tesoro Mio?


Sono Sola in questo Sogno di Ghiaccio
un cappotto rosso su uno splendente tappeto gelato.


Sudo
stanca e Felice, Amore Caro.


Ho fatto una sciarpa e un cappellino di pensieri, per tenermi caldo.
Sono arrivata in fondo al sentiero e il bosco non fa più Paura.


Della Musica viene da quel Villaggio
laggiù,
ed è un giorno di Festa.

 

Ma ricominciano a cadere!
Proprio ora, Amore,
le vedi?
Stelle d’acqua sulle mani guantate,
sulle assi del recinto,
e su quel pino di luci elettriche.


Abbracciano le pieghe del cappotto,
scrivolano,
danzano,
dappertutto!

Ma perchè non sei qui?


E’ un Sogno,
solo un sogno
è L’Origine Nascosta.

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: